Porta Venezia e lo stile eclettico

 

In architettura lo stile eclettico unisce elementi che caratterizzano diversi momenti storici o contemporanei a elementi esotici, cercando di ottenere un'immagine coerente unendo fattori molto diversi e eterogenei tra loro.

Ci sono angoli di Milano in cui libertà e buon gusto si uniscono: lo stile eclettico prende vita e caratterizza soprattutto le ramificazioni di vie che da Porta Venezia si dirigono verso la Stazione Centrale

La Stazione Centrale

Con circa 600 treni al giorno, due linee metropolitane e diverse linee di autobus e tram urbani; Milano Centrale è la seconda stazione italiana per grandezza. Dal carattere austero, la Stazione Centrale di Milano è ricca di elementi decorativi: fontane, grandi orologi e statue con le figure allegoriche dei leoni e dei cavalli alati.

Con le sue dimensioni monumentali, si colloca in pieno centro città ed è un vero e proprio tempio dello stile eclettico.

Casa Galimberti in Via Melzo

Un palazzo costruito nei primi anni del Novecento, restaurato nel marzo 2018 per conservare al meglio le maioliche e le meravigliose facciate, caratterizzate da mattonelle decorate, balconi in cemento e ferro

Ora è possibile ammirare in tutto il loro splendore le raffigurazioni decorative: al primo piano delle figure femminili mentre negli altri piani vi sono motivi floreali, elemento ricorrente nello stile eclettico. 

Porta un angolo di Milano a casa tua

Ripercorrendo le vie che si snodano tra Porta Venezia e la stazione centrale di Milano abbiamo scoperto un sacco di #stimolididesign e di riferimenti dello stile eclettico.

Perché non aggiungi un elemento eclettico alla tua casa? Noi di Peduzzi ti consigliamo la Collezione Libreria di Ceramica Bardelli disegnate da Piero Fornasetti. Chiunque rimane incantato dagli undici decori realizzati con decalcomania applicata a mano su sfondo opaco e lucido: la Collezione libreria con le geometrie fantasiose dei libri, offre le più svariate possibilità di composizione. 

Vieni a scoprirle nei nostri showroom!