STILE GIAPPONESE, MINIMALISMO E NATURA PER UNA CASA SEMPLICE ED ELEGANTE

Nov 29, 2018

È impossibile non restare affascinati dalla storia e dalla cultura di un Paese che, pur essendo agli antipodi del nostro, è comunque riuscito a regalare così tanto al nostro immaginario e alla nostra cultura. Dalla gastronomia alla letteratura, dai fumetti allo sport, sono innumerevoli gli aspetti che fanno innamorare del Giappone tanti nostri clienti, instillando in loro il desiderio di ricreare a casa propria l’atmosfera del Sol Levante. Certo, ci vuole un po’ di impegno (e magari la consulenza di un professionista), ma si può fare: basta seguire le regole-base dello stile giapponese.

IL FASCINO DEL MINIMALISMO E DELLA SEMPLICITÀ

Se c’è un principio caro allo zen, questo è la semplicità. Per una casa in stile giapponese quindi la cosa più difficile non è mettere, ma togliere. Per ispirare serenità e relax gli ambienti devono essere ampi, puliti, lineari e in perfetto ordine. Bando a soprammobili, chincaglieria, tappeti e quadri troppo appariscenti, pareti sovraffollate di mobili. Via libera invece agli open space e alle porte scorrevoli, che scompaiono nella parete e danno una sensazione di eleganza. Una perfetta casa in stile giapponese ha ampie vetrate da sfruttare per godere il più possibile della luce naturale.

LEGNO E NATURA PROTAGONISTI DELLO STILE GIAPPONESE

Nello stile giapponese predominano i colori chiari e le tinte naturali del legno. Il nostro consiglio quindi è di optare per i pavimenti in parquet, piacevoli da guardare e da calpestare. Spesso si può rimanere disorientati di fronte alla quantità e alla varietà di parquet in commercio, ma chi si affida a noi di Peduzzi può contare su un catalogo assortito, un consulente dedicato che trova la soluzione più adatta e su un servizio di posa professionale.

In Giappone, il giardino è il luogo dello spirito e comunica in modo costante con gli ambienti interni della casa. In una città come Milano magari non è così facile godere di un ampio giardino, ma si può rimediare prendendosi cura di terrazze e balconi, o arricchendo gli spazi interni con le piante.  

COME SCEGLIERE I MOBILI PER UNA CASA IN STILE GIAPPONESE

Magari non tutti sono così innamorati del Sol Levante da dormire su un futon, ma è comunque possibile scegliere mobili coerenti con quest’estetica. Anche in questo caso è bene prediligere le strutture lineari e minimali, limitando il più possibile le decorazioni e gli elementi ridondanti. Per un soggiorno in stile giapponese, delle buone soluzioni potrebbero essere ad esempio il Pouf Plastics o il Divano Trix, entrambi di Kartell. I materiali da prediligere sono in ogni caso quelli naturali: legno e bambù.

Se anche tu hai preso spunto dall’Oriente per arredare la tua casa, scatta qualche foto da condividere con noi!